Instagram è uno dei social network più utilizzati dove è possibile condividere le proprie foto e video, e guardare i contenuti delle pagine che seguiamo per rimanere sempre aggiornati.

Attualmente decine di milioni di utenti lo utilizzano ogni giorno e molti business si affidano principalmente alla loro presenza sul social per guadagnare.

Alla base di ogni guadagno, interazione, o pubblicità, vi sono i follower, senza i quali il social non avrebbe senso.

Ma come si fa ad aumentare i propri follower? Di seguito vi spiegheremo alcuni dei principi fondamentali per aumentare i propri follower nel 2020 senza andare contro il regolamento di Instagram.

Aumentare follower Instagram con le interazioni

E’ la tecnica più conosciuta e più utilizzata tra gli account emergenti. Risulta essere molto efficace con profili nuovi o che hanno fino a qualche migliaio di follower.

Le tipologie di interazione possono essere di diversi tipi

  • Messaggi Direct
  • Follow
  • Commenti
  • Like

Tra di esse, lo scambio di Messaggi in Direct e di commenti risulta essere l’approccio più efficace perché spingono l’altro utente ad interagire con noi vedendo il nostro nome e profilo.

Nel caso del follow, invece, se per alcuni può risultare un dovere ricambiare il gesto, è invece quasi sempre ignorato dalle pagine che superano qualche migliaio di seguaci. Questo perché la notifica di follow viene sommersa dalle tante altre interazioni.

Un altro aspetto molto importante è l’autenticità dei follower. Essi sono la base per ogni business poiché un profilo fake, inattivo o morto non porterà mai nessuna forma di guadagno alla nostra pagina.

E’ per questo motivo che comprare follower attraverso servizi farlocchi è fortemente sconsigliato per chi vuole avere una presenza duratura e rispettata su Instagram.

Tecnica follow/unfollow

La strategia del follow/unfollow è la più utilizzato e “fast-forward” — si segue un profilo nella speranza che esso ricambi e dopo un periodo di tempo si procede a togliere il follow a quel profilo nella speranza che lui non lo tolga a noi.

Di per sé questa tecnica può funzionare con i profili che non supera qualche migliaio di seguaci, ma è generalmente da evitare per chi cerca di farsi una reputazione “seria” sul social.

A meno che il profilo che stiamo per seguire non ci interessi davvero, è sconsigliato praticare questa tecnica in maniera selvaggia.

E’ inoltre consigliato seguire profili che seguono a loro volta meno di 1000 profili, per evitare di ricevere follow da account inattivi.

LEGGI ANCHE : LIMITI DI LIKE, COMMENTI E FOLLOW SU INSTAGRAM

Per quanto rigurda le interazioni è necessario prendere in considerazione che Instagram ha dei limitI giornalieri per le azioni che varia in base alla velocità con cui esse si eseguono ed al tipo di interazione.

Pro:

  • E’ possibile crescere velocemente nei periodi iniziali
  • E’ gratuito – se non si usano BOT che lo fanno per noi
  • Si può decidere il target di utenti da seguire

Contro:

  • Circa il 30% dei follower utilizzeranno la stessa tecnica e toglieranno il “Segui” dopo un certo periodo di tempo
  • Si rischiano blocchi temporanei e shadowban se se ne fa un uso sfrenato
  • Non è ideale per crearsi una reputazione su Instagram

A proposito di Shadowban, vi invito a leggere il nostro articolo su cosa è e come uscirne.

Post virali

La crescita virale può essere uno degli strumenti più efficaci per aumentare i propri follower in tempi molto ristretti.

Tra le strategie più semplici per ottenere una crescita immediata vi sono:

  • Shoutout
  • Giveaway
  • Profili secondari che ne sponsorizzano uno principale

Gli Shoutout sono delle promozioni a pagamento concordate con altri utenti (e quindi non direttamente tramite Instagram).

Normalmente è possibile chiedere a pagine con tanti follower di farsi promuovere sia tramite le Storie che attraverso i Post.
E’ logico che una maggiore copertura significa un prezzo più alto.

Per quanto riguarda i Giveaway, ne abbiamo già parlato in maniera estensiva all’interno dell’articolo sui migliori post del 2020.

E’ però necessario stare molto attenti ai premi che vengono proposti nei give-away perché è probabile che gran parte degli utenti che ci hanno seguito possano togliere il follow una volta finito l’evento.

Il terzo punto di questa lista è quella strategia che viene definita Mother/slave, ovvero l’esistenza di un profilo madre (quello che vogliamo far crescere) e diversi profili secondari definiti “schiavi”.

Questi profili minori possono promuovere in maniera molto efficace il profilo madre attraverso messaggi in Direct e Menzioni nei commenti e sotto ai post.

Promozioni

Farsi pubblicità è uno dei metodi più veloci per far arrivare i propri contenuti a molte persone.

Tra i vari tipi di promozioni vi sono quelle integrate di Instagram, che permettono di scegliere la durata della promozione, il target (giovani, anziani), il luogo in cui vogliamo essere sponsorizzati (Italia, estero) e soprattutto la quantità di engagement che vogliamo acquisire.

Le promozioni partono da un minimo di almeno 1€ al giorno fino ad arrivare a centinaia di euro.

Oltre ad apparire nel feed degli utenti che navigano su Instagram, è possibile scegliere se sponsorizzare il proprio post all’interno delle Stories.

Così facendo sarà possibile integrare la funzione di Swipe Up per rimandare ad esempio al vostro sito web.

Questa tattica è rivolta principalmente a chi ha già un profilo ben curato ed un numero di follower che supera il migliaio ed è un ottimo modo per aumentare follower Instagram.

Il problema principale delle promozioni è che se l’utente non ha un profilo presentabile, chi visualizza la sua pubblicità e si reca sul suo profilo, non verrà attratto da esso e non sarà interessato a seguirlo.

Uno dei punti di forza della strategia Mother/slave è la mancanza di interazioni e di automazione – Ciò evita qualsiasi rischio di action block o shadowban.

Pur essendo molto efficace, è però difficile da attuare a causa dei tempi molto lunghi e della mancanza di conoscenze specifiche, che molto spesso si possono acquisire attraverso servizi di coaching.

Questa strategia è molto adatta a profili che hanno tra gli 8.000 e i 100.000 Follower totali

Le Stories

Le storie sono ormai uno degli strumenti fondamentali di ogni pagina Instagram – Permettono di raggiungere gli utenti con contenuti più “casual” ed immediati.

Abbiamo parlato molto delle Stories e di come utilizzarle al meglio per aumentare i Follower nella nostra Guida alle Storie di Instagram

Qualsiasi profilo che nel 2020 si basa solamente sui Post e non utilizza le storie in maniera adeguata, dimezza le proprie possibilità di guadagnare follower e di crescere in maniera organica.

In conclusione

Esistono tantissimi modi per aumentare i follower Instagram della propria pagina, ma se si vogliono ottenere persone reali che ci supportano e ci seguono perché apprezzano veramente ciò che facciamo – l’unico metodo è:

Originalità e costanza.

Come vi diciamo sempre, i trucchi non esistono ed utilizzare software/bot o like comprati vi farà solo perdere tempo e soldi.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *