Guida SEO 2020 - Tutto quello che devi sapere.

Ipotizziamo che abbiate bisogno di una nuova idea per il vostro business, oppure che vi serva sapere una nuova ricetta da proporre a tavola per una cena importante, o magari che vi si sia rotto il computer e abbiate bisogno di assistenza.

La prima cosa che farete sarà probabilmente andare su Google e cercare una risposta! Ai giorni d’oggi, di fronte ad ogni quesito o curiosità ci si rivolge ai motori di ricerca per trovare una soluzione.

Sapevate che lo stesso approccio viene utilizzato anche dalla maggior parte dei clienti che fanno shopping online o che sono in cerca di un prodotto?

Qualsiasi sia il vostro business, senza una presenza concreta su Google e sugli altri motori di ricerca, sarà impossibile sopravvivere e riuscire a guadagnare grazie ad essi.

A tal proposito abbiamo scritto la Guida SEO 2020 per permettervi di ottimizzare la vostra presenza sul Web grazie alla SEO (Search Engine Optimization).

Guida SEO 2020 – I clienti (e le recensioni)

Molti utenti, prima di fare un acquisto, tendono ad informarsi sulla sicurezza del sito web da cui stanno per comprare, o della qualità del servizio offerto.

Inizialmente cercano informazioni sul proprio problema e sul prodotto che potrebbe risolverlo, per poi successivamente cercare informazioni sul venditore.

Google stessa ha ammesso che in questo periodo storico i clienti preferiscono fare shopping online piuttosto che recarsi nei punti vendita fisici, e che molti di essi conducono diverse ricerche prima di affidarsi ad un brand in particolare.

Tutto ciò permette ai business con una maggiore visibilità di apparire più “sicuri” da un punto di vista della qualità, poiché l’utente medio tende ad affidarsi a compagnie ben affermate, brand conosciuti e siti web ben indicizzati.

Inoltre, la maggioranza dei clienti preferisce evitare il contatto diretto con venditori o persone fisiche al momento dell’acquisto.

Ciò significa che la compravendita online, grazie alla semplicità di utilizzo, all’assenza di inutili chiamate e contatti con venditori , è la modalità di acquisto preferita dalle persone.

Cos’è la SEO

Il termine SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, letteralmente ottimizzazione per i motori di ricerca.

La SEO si occupa principalmente di espandere la visibilità di un business che cerca di far arrivare il proprio prodotto o sito web a più utenti possibile.

Il risultato a cui la SEO punta è l’indicizzazione sui motori di ricerca, ovvero l’apparire tra i primi risultati quando si cercano delle parole chiave specifiche.

Per fare ciò, si fa uso di due principi fondamentali – Il Ranking e la Visibilità.

Ranking

E’ la classifica secondo cui un motore di ricerca fa apparire un sito web o una pagina tra i primi risultati di ricerca.

Visiblità

E’ il termine utilizzato per descrivere quanto un particolare dominio sia visibile tra i risultati di ricerca (SERPs). Con una visibilità molto alta il sito web apparirà molto spesso tra i risultati e genererà un maggiore flusso di nuovi utenti.

Come fa Google a determinare la posizione di una pagina?

I motori di ricerca hanno un solo obiettivo: proporre all’utente i risultati più rilevanti in base alla sua ricerca.

Ogni volta che li usiamo, l’algoritmo sceglie le pagine che contengono le parole che abbiamo cercato, e successivamente, le mette in ordine in base alla loro rilevanza e pertinenza.

I motori di ricerca analizzano principalmente due fattori:

  • La rilevanza tra la ricerca ed il contenuto della pagina attraverso parole chiave e
  • La popolarità di un determinato sito web: più il sito è affermato e più facilmente potrà apparire tra i risultati di ricerca

I motori di ricerca principali non diffondono il funzionamento dei propri algoritmi, ma nel corso del tempo sono stati scoperti alcuni dei fattori che vengono presi in considerazione nel Ranking.

Aggiungere contenuti più estesi, ottimizzare i nomi delle immagini, aggiungere link interni in ogni pagina sono alcuni dei fattori che possono aiutare gradualmente ad ottenere un Ranking maggiore.

Guida SEO 2020 – Tre principi fondamentali per una buona strategia

Per ottimizzare le visite sul tuo sito è necessario migliorare il fattore Ranking in tre fattori:

  • Base tecnica del sito
  • Contenuto
  • Link

Di seguito andremo ad analizzarli in maniera più specifica

Base tecnicaTesto

Per indicizzare il proprio sito, il motore di ricerca deve trovare all’interno del nostro sito tutti quegli elementi che possono essere correlati alla ricerca effettuata dall’utente.

La pagina web vista dall’utente è solitamente un insieme di testo, colori, plugin e link.

Quando a guardare la stessa pagina è invece il motore di ricerca, gli unici elementi presi in considerazione sono il testo ed i link presenti al suo interno.

Il risultato è semplice. Tutto ciò che non ha la forma di un testo non viene preso in considerazione dal motore di ricerca e diventa quindi invisibile ai fini dell’aumento del Ranking.

Un setup tecnico efficiente permette al motore di ricerca di assicurare una scansione totale di tutti gli elementi della pagina.

E’ quindi importante che:

  • Il testo contenga la parola chiave in diversi paragrafi;
  • I nomi delle immagini contengano anch’essi la parola chiave;
  • I tag e l’url del sito contenga un testo correlato alla parola chiave;

Sono importanti anche la semplicità della struttura dell’URL, poiché i motori di ricerca prediligono le pagine con URL corti e contenenti la parola chiave.

Velocità di caricamento

La velocità di caricamento della pagina è un altro aspetto importante per un buon Ranking, dato che Google prende in considerazione il tempo di caricamento di una pagina come indicatore di qualità.

Per ovviare a ciò, la strategia migliore è di comprimere le immagini pesanti presenti sul sito.

Contenuto duplicato

Tutte quelle pagine al cui interno si trovano le stesse immagini riciclate, contenuto simile o addirittura lo stesso contenuto possono entrare in conflitto, causando così una perdita di punti nel Ranking.

Link non funzionanti

Un link non funzionante di una pagina o articolo cancellati, possono influire molto negativamente nel Ranking.

L’esperienza utente, inoltre, potrebbe risultare negativa quando si cerca una risposta ad un problema e ci si ritrova davanti a pagine vuote o link non funzionanti influendo negativamente anche sulla reputazione del sito.

ContenutoParole chiave

Come abbiamo già detto, attrarre visitatori è l’obiettivo principale della SEO e grazie ad essa è possibile soddisfare requisiti molto specifici di questi ultimi.

Il processo di Ranking avviene quando il motore di ricerca trova righe di testo in cui è presente la parola chiave principale.

Ottimizzazione On-Page

Meta-tags, titoli e descrizioni sono gli elementi più importanti dell’ottimizzazione all’interno di una pagina.

Ottimizzare questi elementi è fondamentale nei blog e negli articoli di informazione, poiché non vi sarà altro modo di indicizzare la pagina se non attraverso gli stessi post.

  • Titolo del post: Deve essere posto all’inizio e contenere una sintesi delle informazioni del post, oltre che la parola chiave
  • URL: Il link della pagina deve preferibilmente contenere la parola chiave per un Ranking maggiore
  • I sottotitoli: Anch’essi devono contenere righe di testo relative alla parola chiave
  • Nomi delle immagini e ALT tags: Come abbiamo detto in precedenza, i motori di ricerca vedono solamente i nomi dei file. E’ quindi fondamentale rinominare qualsiasi media inserendo la parola chiave

Gli ALT Tag sono la descrizione scritta dell’immagine – Aggiungendola alle immagini più importanti ed aggiungendo la parola chiave ad essi, si possono creare modi ulteriori per arrivare alla pagina (Google immagini, Bing immagini,ecc..)

Guida SEO 2020: Ottimizzazione off-page

Alcuni degli elementi più importanti che rimandano al di fuori della pagina, e che sono generalmente richiesti da tutti i plugin SEO per una buona indicizzazione sono:

  • Link esterni – Reindirizzare i propri utenti verso altre pagine aiuta Google a determinare di cosa stiamo parlando in maniera più approfondita.
  • Link interni – Questo genere di link aiuta ad aumentare il Ranking in due modi. In primo luogo, gli utenti sono rimandati verso il nostro stesso sito web. Così facendo si aumenta il tempo di permanenza all’interno del sito e il tempo medio di visione.
    In secondo luogo, aiuta ad ottenere un Ranking maggiore. E’ sempre consigliato inserire almeno due link interni per ogni post.
  • Lunghezza del contenuto – Qualsiasi testo o articolo deve arrivare almeno a 300 parole. In questa maniera si fornisce un contenuto più esaustivo ed un’esperienza di lettura più completa
  • Multimedia – Si consiglia di aggiungere sempre delle immagini o dei video per non stancare il lettore con un testo troppo lungo o poco invogliante.

Guida SEO 2020 – L’importanza dei link

Guida seo 2020 - L'importanza dei link

Da ciò che hai letto fino ad ora, avrai sicuramente capito che nessuna pagina più essere indicizzata senza due fattori fondamentali – rilevanza ed autorità.

Google, alla ricerca di contenuti che soddisfino i propri utenti, dà la priorità a pagine che vengono considerate rilevanti alla richiesta, ma anche popolari.

Le prime due aree, quella tecnica e del contenuto, si concentrano sull’incremento della rilevanza e l’affinità della ricerca con il risultato.

I Link, invece, sono responsabili per la popolarità di quella pagina.

Backlink – Che cosa sono?

I Link, detti anche backlink, sono dei punti di riferimento per il tuo contenuto su altri siti web.

Vi invitiamo a guardare il video di Assistenza WP per ulteriori informazioni sui backlink.

Ogni volta che un altro sito web ti menziona e manda i propri utenti sulla tua pagina, ottieni un Backlink.

Se parliamo ad esempio di un nuovo videogioco e, a fine articolo alleghiamo un link per recarsi sul sito web di questo videogioco, creiamo un punto di accesso a quella pagina. Così facendo si fornisce una sorta di pubblicità gratuita a quel sito.

Google sfrutta la qualità e la quantità di link come questo per calcolare il livello di “Autorità” di una determinata pagina.

Ma attenzione alla qualità dei link

I motori di ricerca fanno molta attenzione alla qualità di un link, che se considerato come “dannoso” o costruito deliberatamente per sembrare più “autorevole”, viene scartato dall’indicizzazione. Mica male, eh?

Per calcolare la qualità di un link ci si affida a tre fattori:

  • La popolarità – Un sito molto popolare viene considerato di per sé molto meglio rispetto ad un sito con meno visitatori. Il link di qualsiasi pagina di quell’articolo, avrà dunque una qualità maggiore.

  • La rilevanza del tema – Se nell’URL della pagina o nello snippet non compare la parola chiave e non viene spiegato il contenuto di ciò che stiamo per vedere, il link sarà considerato di qualità minore.

  • Fiducia nel dominio – Come nel caso della popolarità, i motori di ricerca si basano sulla sicurezza di un sito web, dando ranking più alti ai siti più affidabili.

Link building

Quando si parla di SEO, il processo di acquisizione di nuovi backlinks viene chiamato link building.

E’ molto difficile metterlo in atto e richiede molta creatività, strategia e pazienza. 

Alcune delle migliori strategie possono essere:

  • Contattare altri siti web – Proponendo loro contenuti di qualità, essi potrebbero fare riferimento alla nostra pagina creando così nuovi backlink
  • Creare articoli per altri blog – lavorare per altri siti web e referenziare il proprio, può essere un’ottima strategia per far conoscere la qualità del nostro lavoro
  • Analizzare la competizione – Studiare ciò che fanno gli altri può essere molto producente per capire le nostre lacune.

Come monitorare la SEO & analizzare i risultati

Monitorare i risultati del proprio sito web è uno di quegli aspetti che spesso vengono trascurati.

Analizzando i picchi ed i minimi di utenza, è possibile comprendere quali dei nostri articoli o pagine riescono ad attirare più click.

Misurare la SEO significa tenere conto di grosse quantità di informazioni riguardanti:

  •  La crescita organica del traffico
  • Il ranking delle parole chiave;
  • Il tasso di conversione;
  • Il tempo medio trascorso su una pagina;
  • Le pagine con più visite rispetto alla media;
  • Numero di pagine indicizzate;
  • Numero di backlink;

Guida Seo 2020 – Local SEO

Guida Seo 2020 - Local SEO
Photo by Capturing the human heart. on Unsplash

Posizionarsi in cima ai risultati di ricerca è molto difficile, ma se si gestisce un’azienda con sede fisica o un negozio, è più facile che le persone in zona vedano i nostri annunci grazie alla Geolocalizzazione.

La maggioranza degli utenti su Google cerca informazioni come posizione, numeri di telefono ed orari di apertura delle attività nelle vicinanze.

La differenza tra le SEO di cui abbiamo parlato fino ad ora e la SEO locale sta nel fatto che i risultati locali:

  • Appaiono solamente per le ricerche con formule precise (ad esempio “ristoranti vicino a me”;
  • Contengono risultati specifici per i luoghi più popolari;
  • Si concentrano sul fornire informazioni specifiche che non devono ricercare altrove;
  • Appaiono più frequentemente sulle ricerche da Mobile (perché la maggioranza di esse proviene proprio da browser per smartphone);

I risultati di ricerca riguardo ai business locali sono generalmente privi di link. Ciò che è in primo piano riguarda le informazioni sul nome, descrizione, immagini e recensioni di un determinato luogo. 

Se l’azienda lo richiede, inoltre, possono essere aggiunti orari di apertura, indirizzi e quali servizi può fornire.

Fattori per il Ranking delle attività locali

Oltre alla vicinanza, un altro dei fattori per la SEO locale è proprio la presenza delle parole chiave.

Il nome della compagnia e tutte le altre informazioni vengono trattate come delle parole chiave giocano un ruolo fondamentale e grazie alla funzione di Google my Business (https://www.google.com/intl/it_it/business/) si possono trovare nuovi clienti gestendo la propria pagina.

In conclusione

Abbiamo elencato molte delle strategie da utilizzare se si vuole iniziare a fare visite e guadagnare grazie al proprio sito web.

Come avete potuto notare, non esistono delle vere e proprie scorciatoie, e l’unico modo per arrivare dove si vuole è quello di ampliare le proprie conoscenze e darsi da fare.

Come sempre, vi invitiamo a leggere gli altri articoli nella categoria SEO e di lasciare un commento dicendoci se questo articolo vi è piaciuto!

Categorie: GuideSEO

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *