Guide e news a portata di mano

Come indicizzare il tuo sito web (velocemente)

Indicizzare il tuo sito web è sicuramente una priorità nella tua stategia di web marketing. Sappiamo tutti che un sito ben indicizzato porterà molti visitatori, clienti e/o potenziali acquirenti.

Quando un utente effettua una ricerca sul web deve trovare te! Questo è l’obiettivo di ogni imprenditore o consulente SEO.

All’interno di questa guida troverai delle nozioni tecniche molto interessanti sul tema e scoprirai anche come verificare se il tuo sito web è già indicizzato e come puoi migliorare la tua strategia. Iniziamo subito!

Che cosa è l’indice di Google?

In parole semplici si tratta di una raccolta di tutti i siti web di cui il motore di ricerca è a conoscenza. Se Google non indicizza il tuo sito web quest’ultimo non verrà mostrato a chi sta cercando il servizio da te offerto o il prodotto da te venduto.

Perché l’indice di Google è così importante?

Perché permette agli utenti che non ti conoscono di trovarti. Essere nel database di Google è diventato indispensabile. Indicizzare il tuo sito web non è un’opzione facoltativa. Devi farlo, punto.

Vediamo come funziona il processo di indicizzazione di un sito web secondo i motori di ricerca.
Tutto il processo si divide in tre fasi:

Crawling (scansione): I bot del motore di ricerca effettua una scansione completa del tuo sito web per capire se vale la pena indicizzare il tuo sito. Questo tipo di scansione viene periodicamente eseguita dai “bot”.

Indexing (indicizzazione): Il motore di ricerca aggiunge il tuo sito web (ed i suoi collegamenti interni) al suo database per poi mostrarlo agli utenti.

Ranking: il motore di ricerca effettua una classifica del tuo sito web in base a fattori come velocità, pertinenza e facilità d’uso.

Una volta indicizzato il tuo sito web non apparirà subito in cima alla SERP (tra i risultati di ricerca). La conquista del primo posto non è un’operazione molto semplice in quanto viene gestita dal famoso “algoritmo” del motore di ricerca che tiene conto di moltissimi fattori.

Come verificare se il tuo sito è indicizzato?

Non c’è dubbio che se stai leggendo questo articolo vuoi indicizzare il tuo sito web. Vediamo come fare per verificare se il tuo sito web è già indicizzato:

  1. Visita il sito del motore di ricerca;
  2. Nella barra di ricerca digita: “site:ildominiodeltuositoweb.com” (senza virgolette);
  3. Premi invio;
  4. Tra i risultati vedrai apparire una stima del numero di pagine che Google ha indicizzato;
  5. Se non appare nulla il tuo sito web non è ancora indicizzato.

Questo è il metodo più semplice per verificare lo stato di indicizzazione del tuo sito web.

Un altro strumento che puoi utlizzare è il Google Search Console.

  1. Accedi alla tua dashboard di Google Search Console;
  2. Nella sezione indice fai click su “Copertura
  3. All’interno di questa sezione potrai vedere il numero delle pagine indicizzate.
  4. Se il numero delle pagine indicizzare è pari a zero allora Google non ha indicizzato il tuo sito web.

In quanto tempo Google indicizza il tuo sito web?

Purtroppo non esiste una risposta universale a questa domanda: da qualche giorno a qualche settimana.

Questo potrebbe essere molto frustrante in quanto se hai appena lanciato il tuo sito web è ovvio che non vedi l’ora che venga indicizzato.

Scoprirai all’interno di queste articolo che ci sono alcune cose che puoi fare per accelerare questo processo.

Come “convincere” Google a indicizzare il tuo sito web

Il metodo più semplice in assoluto è quello di richiedere l’indicizzazione attraverso la tua dashboard di Google Search Console. Semplice, no?

Ecco il procedimento esatto:

  1. Collegati a Google Search Console;
  2. Incolla l’URL che vuoi indicizzare nella barra di ricerca in alto;
  3. Il messaggio che ti verrà restituito è: “Questo URL non si trova su Google”;
  4. Fai click su “Richiesta di indicizzazione“;
  5. Adesso dovrai semplicemente aspettare;

Come già anticipato il processo di indicizzazione di un sito web non è molto semplice. Per questo motivo ti consigliamo di fare i seguenti controlli per verificare che non ci siano problemi.

Ottimizza il tuo file robots.txt

Il file robots.txt è presente su ogni sito web e viene regolarmente letto dai “crawler” dei motori di ricerca quando effettuano la scansione del tuo sito web. Attraverso questo file puoi decidere se “permettere” l’indicizzazione del tuo sito web o meno.

Puoi utilizzare questo strumento per verificare se il tuo file robots.txt ha permesso l’accesso ai bot dei motori di ricerca per l’indicizzazione.

Questo è il messaggio mostrato dallo strumento per un file robots.txt che permette l’accesso ai bot dei motori di ricerca.

Ottimizza i tuoi tag SEO

Prima di procede con l’ottimizzazione dei tag bisogna verificare se all’interno delle pagine del tuo sito web sono presenti i tag “noindex“.

Si tratta di un particolare tipo di tag che possono essere aggiunti all’interno del codice HTML di una pagine per evitare che questa venga indicizzata dai motori di ricerca.

L’errore più comune è quello di impostare una pagina come nascosta, privata o protetta da password. Se una pagina ha questi requisiti, verrà aggiunto automaticamente il tag “noindex” e non verrà vista dai motori di ricerca.

Una volta eliminati i tag “noindex” è utile passare in rassegna tutte le parole chiave delle pagine che hai creato. Se non hai fatto una ricerca sulle parole chiave da cercare ti consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida sul content marketing scaricabile gratuitamente a questo link.

Controlla bene tutti i backlink interni al sito

Non farti spaventare dalla parola “backlink“. In questo caso il nostro consiglio è di assicurarti che non ci siano problemi di collegamento tra i vari link sul tuo sito web.

I collegamenti interni aiutano i crawler dei motori di ricerca a trovare maggiori contenuti sul tuo sito web. Le pagine senza alcun collegamento sono definite “orfane” e non vengono indicizzate quasi mai.

Come puoi verificare se i collegamenti interni al tuo sito web è correttamente configurata? Grazie alla mappa XML. All’interno di questo file puoi trovare tutti i collegamenti e ti aiuterà a capire se c’è qualcosa che non va.

Bonus: Come trovare la mappa XML del tuo sito

Il metodo più semplice è sicuramente quello di accedere al tuo file robots.txt visto che che la sitemap si trova all’ultima riga del documento ma c’è un modo ancora più semplice!

Utilizza questo strumento per trovare il link per accedere alla tua sitemap!

Attenzione ai contenuti!

Il contenuto da offrire ai tuoi utenti dovrà essere un contenuto di alta qualità utile per l’indicizzazione e per il posizionamento.

Anche in questo caso puoi dare una lettura alla nostra guida gratuita sul content marketing che ti permetterà di creare contenuti di alta qualità per i tuoi utenti.

Scarica ora la nostra guida gratuita!

Fai click sul pulsante sottostante per scaricare gratuitamente la nostra guida sul content marketing che potrà darti una mano nel processo di indicizzazione del tuo sito web!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un commento su “Come indicizzare il tuo sito web (velocemente)”