Guide e news a portata di mano

Cos’è il ROI e come calcolarlo

Cos’è il ROI?”
Questa è una delle domande più comuni che ci si pone quando si inizia a studiare marketing o si vuole avviare un progetto!

Il cosiddetto ROI, o Return of Investment, è una delle metriche più importanti per calcolare il ritorno economico di qualsiasi investimento.

Questa metrica è fondamentale soprattutto con l’avvento del Digital Marketing in quanto permette alle aziende di calcolare l’efficacia di una campagna pubblicitaria.

In questo articolo vi spiegheremo come calcolarlo e decidere se l’investimento che avete pianificato può essere efficace.

Cos’è il ROI

Cos'è il ROI

In Italiano il ROI si traduce in “Indice di redditività del capitale investito” ed è l’indice di bilancio che indica i possibili ricavi da un’attività di investimento che ha portato al compimento di un’attività.

Questa metrica è fondamentale perché se si vuole sponsorizzare un prodotto o servizio, è necessario prevedere in anticipo se si otterrà un ritorno in termini di conversioni.

Inoltre, calcolando il ROI di diversi investimenti e sperimentando vari tipi di campagne pubblicitarie – è possibile confrontare l’efficacia di diversi investimenti di Marketing.

Così facendo è possibile scegliere solamente i tipi di investimento più redditizi e migliorare la gestione del budget.

N.B. Le definizioni del termine sono state prese dal sito ufficiale dell’enciclopedia Treccani

Come misurare il ROI

Cos'è il ROI

Per misurare il Return of Investment si può utilizzare una formula molto breve e facilmente memorizzabile.

Nonostante ciò, bisogna prendere in considerazione il fatto che molte campagne di marketing hanno diversi elementi di cui tener conto (tempo investito, personale, mancato guadagno da altri progetti, ecc..)

La formula consiste nel rapporto tra l’utile derivato e il capitale investito – tutto moltiplicato per 100, in modo tale da ottenere una percentuale.

Per entrare più nello specifico – l’utile derivato è la differenza tra il guadagno e la cifra spesa.

Per guadagno, o “cifra guadagnata” si intende il totale delle entrate generate da quel tipo di investimento.


Se ad esempio realizzo una campagna pubblicitaria per vendere delle magliette, e riesco a generare 50 vendite totali – è necessario considerare la cifra guadagnata da quelle vendite.

Al contrario, per “cifra spesa” si intende la somma delle spese necessarie per realizzare l’investimento. I tipi di spese possono variare in base all’azienda:

  • Quanto si è speso in pubblicità tramite Facebook ads/Google ads o altri mezzi di comunicazione
  • Ingaggio di professionisti esterni per realizzare un progetto
  • Acquisto di attrezzature, materiali, o strumenti digitali

Un esempio di calcolo del ROI

Facciamo quindi un esempio pratico riferendoci al negozio di magliette:

Ponendo una campagna pubblicitaria che abbia generato 50 vendite (per un ricavo totale di 500€) ed una spesa pubblicitaria di 200€ e 100€ di commessione ad un disegnatore per la grafica delle magliette, possiamo dedurre che:

La cifra guadagnata equivale a: 500€(Guadagno dalle magliette) – 300€(Spese totali) = 200€

Una volta ottenuta questa cifra, bisognerà dividerla nuovamente per il totale della cifra spesa, quindi calcolando 200€ : 300€ = 0,66

Adesso, se moltiplichiamo questa cifra per 100, otterremo un Ritorno dell’investimento pari al 66%… Non male per un negozio di magliette!

Ciò significa che questa campagna pubblicitaria ha generato un utile di 66 Centesimi per ogni euro speso!


Se volessimo “riproporre” la stessa campagna pubblicitaria per la stessa maglietta, e riuscissimo ad ottenere un risultato identico di 50 magliette vendute con una spesa di 200€ in Ads, bisognerebbe ricalcolare il ROI in quanto durante la seconda promozione, non è stato necessario ingaggiare un disegnatore.

Ciò significa che:

  • Se prendessimo in esame le due promozioni separatamente, la seconda avrebbe un ritorno economico più alto, pari al 150%
  • Se invece volessimo fare una “media” delle 100 magliette vendute, saremmo in grado di ottenere un ROI diverso, pari al 100% – considerando la spesa di 100€ del disegnatore, e le due campagne pubblicitarie da 200€ l’una.

I problemi nel calcolare il ROI

Le varianti che possono influenzare la misurazione del ROI sono molte, e molto spesso quando si crea una campagna di marketing, vengono coinvolti diversi canali.

Inoltre, è necessario considerare anche il “possibile” ritorno economico a lungo termine, legato alla brand awareness, alla sottoscrizione di newsletter, oppure alla visibilità sui social.

Gli acquisti non sono l’unica metrica da prendere in considerazione e, ora più che mai, è opportuno puntare sulle conversioni attraverso i Social Network.

Molte aziende tendono a fare calcoli e previsioni sul lungo termine (nel caso di catene di supermercati, ad esempio, vengono fatte previsioni per gli acquisti dei prossimi dieci anni, basando la ricerca su dati statistici già acquisiti).

Ad ampliare questa difficoltà, vi è anche la difficoltà nel tracciare tutte le operazioni offline – che difficilmente offrono dati precisi come quelle online!

In conclusione

Vi abbiamo spiegato cos’è il ROI e come Calcolarlo sia fondamentale per gestire il budget di Marketing, sponsorizzazione e sviluppo di nuovi progetti!

Nonostante le varie difficoltà sopra citate, rimane comunque una pratica da attuare regolarmente per ogni tipo di investimento passato e futuro!

Se volete leggere altri nostri articoli riguardo al Marketing – date un’occhiata alla sezione apposita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.