Guide e news a portata di mano

Come migliorare una pagina per la SEO

E’ possibile migliorare una pagina per la SEO, se ho già fatto attenzione a backlink, parole chiave, velocità del sito, ecc?

Il primo passo per riuscire a capire quali modifiche attuare – è di ottenere più informazioni sui tuoi visitatori e follower.

Il problema è che riuscire ad ottenere informazioni importanti sui tuoi clienti non è così semplice!

Gli insights dei social e le statistiche demografiche degli utenti che visitano il tuo sito possono esserti molto utili – ma se vuoi riuscire a migliorare i tuoi contenuti e la tua visibilità dovrai fare anche altro.

Ricerca delle parole chiave

Come migliorare una pagina per la SEO

Nonostante sia un elemento fondamentale per sviluppare una buona strategia SEO – molti non considerano i pattern di comportamento dietro alle ricerche su Google.

Monitorare le conversazioni sui social media è una fonte molto ricca di statistiche, poiché ricercando le conversazioni online riguardo alle problematiche degli utenti, potreste riuscire a soddisfare una “necessità“.

Robinhood

Come migliorare una pagina per la SEO

Un chiaro esempio di questa pratica è Robinhood, app di investimenti finanziari progettata per i micro-investitori.

La necessità (molto definita e richiesta nel tempo) di un servizio del genere, con commissioni pari a zero e possibilità di investire sui mercati azionari di tutto il mondo – ha reso Robinhood (come tante altre app) un progetto di successo.

Questo perché la premesse dietro al progetto era semplice : risolvere un problema comune e facilmente individuabile nei forum e siti web di investimenti.

Questo genere di app non avrà la meglio sulla grossa competizione di Wall Street e altri giganti degli investimenti, però potrà essere la soluzione più adatta a chi ha poco capitale e cerca di farsi strada.

Analisi dei competitor

Una delle ragioni per cui Google utilizza il suo algoritmo di indicizzazione – è che esso vuole fornire risultati per ciò che gli utenti vogliono in pochi semplici passi:

ricerca –> click –> risultato più adatto

L’analisi di altre pagine può permetterti di avvicinarti all’idea che il tuo corpo del tuo contenuto potrebbe essere incompleto, perché privo di correlazioni, concetti chiave o aree di specializzazione.

Seppur sia meno evidente per chi utilizza i plugin SEO (come ad esempio Yoast Seo per WordPress), che danno un “ok” solamente con un utilizzo adeguato della parola chiave, e senza un’analisi di tutto l’articolo – Google riconosce tutto il contenuto della pagina, ed è in grado di riconoscere parole e concetti correlati alla parola chiave.

L’analisi dei competitor più importanti ed il conteggio di tutte le parole all’interno di un testo (per vedere quali vengono citate più frequentemente) potrebbe farvi scoprire che in realtà le vostre pagine hanno delle carenze non indifferenti.

Inserendo queste parole, è possibile dare un peso maggiore all’intero argomento del testo e diventare più “appetibile” ai motori di ricerca.

Come fare?

Una tattica per riuscire ad estrarre le parole più importanti dall’argomento che vi interessa è:

  • Cercare la parola chiave che si vuole usare ed aprire i primi 10 risultati
  • Copiare ed incollare il testo della prima pagina in un conta-parole (qui ne trovate uno molto efficace)
  • Ripeti lo stesso step per tutte le pagine

Alla fine del copia/incolla, a fondo pagina troverete una lista (probabilmente immensa) di parole, e dovrete concentrarvi principalmente sulle prime 10.

E’ chiaro che gli elementi come articoli, pronomi, preposizioni non sono da prendere in considerazione (“il“, “per“, “e“, ecc..).

Adesso, bisognerà effettuare la stessa procedura sul corpo di testo che vorremmo associare alla nostra parola chiave – e dovremo inserire i termini trovati nell’analisi precedente.

In conclusione

Attuando questi accorgimenti, potrete migliorare la qualità del vostro contenuto e potrete offrire un’esperienza di utilizzo più “correlata”.

Inoltre, l’algoritmo di Google migliorerà la vostra indicizzazione e potrete raggiungere un pubblico più ampio.

Oggi abbiamo parlato di come migliorare una singola pagina per la SEO, ma se vuoi saperne di più, leggi tutti i nostri articoli dedicati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.