Guide e news a portata di mano

Nuove regole Instagram

In questo articolo vi spiegheremo quali sono le nuove regole Instagram introdotte ufficialmente nell’ultimo aggiornamento.

Instagram è un Social Network con più di un miliardo di utenti attivi al mese. Nel corso degli anni, questa mole di utenza ha portato a diversi cambiamenti delle regole della community.

Il Social è passato da un luogo di condivisione delle proprie foto, al diventare un vero e proprio “centro commerciale” ricco di contenuti, modalità di comunicazione e prodotti.

Questo ha portato a diversi problemi legati al comportamento degli utenti:

  • Bullismo
  • Discriminazione
  • Disinformazione

Purtroppo non c’è modo di “risolvere” questi comportamenti, ma grazie all’introduzione di nuove regole ed automazioni – sarà possibile prevenire comportamenti potenzialmente dannosi.

Insulti, minacce e linguaggio..

Nuove regole Instagram

La stretta di Instagram sembra proprio riguardare il linguaggio e le modalità con cui si possono raggiungere le altre persone.

Ovviamente, qualsiasi parola deve essere contestualizzata per essere giudicata “offensiva” o “dannosa” – ma l’algoritmo di Instagram impedirà agli utenti di commentare messaggi d’odio o insulti, anche se scritti senza l’intenzione di ferire.

Queste parole “a rischio” possono essere totalmente oscurate, oppure filtrate per non arrivare direttamente al mittente.

Si tratta di un meccanismo molto complesso, che riesce a rilevare parole potenzialmente dannose, e di bloccare in base al contesto.

Hidden words

Instagram ha sempre filtrato i messaggi in arrivo in base a diversi parametri:

  • Se Il mittente ci segue
  • Se noi seguiamo il mittente
  • Contenuto del messaggio (foto indesiderate, video, ecc..)

Da oggi, però, i controlli saranno rafforzati grazie all’introduzione della funzione Hidden words.

Questa funzionalità riguarda principalmente le offese (parole, emoji, o altro) di natura razzista o omofoba che vengono inviate privatamente tramite DM.

Attraverso l’applicazione di un filtro per il linguaggio, i messaggi verranno spostati direttamente nella cartella dei messaggi indesiderati.

La causa scatenante dell’introduzione di questa funzione, è l‘aumento degli abusi verbali sulle celebrità e sui personaggi di tendenza – che ricevono insulti spesso immotivati e di natura razzista.

Avvisi di comportamento

Oltre al blocco dei messaggi considerati offensivi, tra le nuove regole di Instagram vi sono anche gli avvisi di comportamento.

Instagram mostrerà degli avvertimenti che avranno lo scopo di scoraggiare l’utilizzo di parole offensive, molestie, insulti.

Il CEO di Instagram Adam Mosseri Ha dichiarato che nell’ultimo periodo di testing di queste funzionalità, , sono stati emanati più di un milione di avvisi al giorno.

In questo modo, sarà possibile promuovere la conoscenza delle regole della community, che vengono spesso ignorate dagli utenti, o che non vengono nemmeno lette.

Utilizzo di Instagram da parte di utenti minorenni

La categoria più a rischio su Instagram è quella degli utenti minorenni, che molto spesso utilizzano il social senza conoscerne i rischi, e senza che i genitori lo sappiano.

Per tutelare i giovani, sono già stati effettuate diverse modifiche al modo in cui gli utenti visualizzano i contenuti sensibili – ma ciò non sembra essere sufficiente.

Instagram ha dichiarato che dai prossimi aggiornamenti, tutti gli utenti minori di 18 anni, avranno obbligatoriamente un profilo privato.

Bloccare profili simili

Nuove regole Instagram

Grazie ad un aggiornamento della funzione “Blocca” di Instagram, adesso sarà ancora più difficile essere contattati da profili che abbiamo precedentemente limitato.

Con questa nuova feature, ogni volta che si blocca un profilo Instagram, si avrà la possibilità di bloccare preventivamente anche i nuovi profili che quella persona potrebbe creare.

Questo nuovo strumento si aggiunge alle lista di regole contenute nelle linee guida sulle molesite.

In conclusione

Voi cosa ne pensate di queste nuove regole di Instagram? Secondo noi possono essere molto utili per proteggere i soggetti più a rischio, e rendere Instagram più user-friendly.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.