Guide e news a portata di mano

Pubblicità su Instagram – Cosa cambia da oggi

Instagram è un Social Network gratuito che ha sempre basato il core del proprio business sulla pubblicità e sulla vendita di servizi per la promozione di brand, prodotti o persone.

Nel corso degli anni, la piattaforma si è trasformata da app di condivione di foto, ad un vero e proprio Marketplace con:

  • Pubblicità tra i post e le storie
  • Annunci prima della visione dei video IGTV
  • Pagine di brand che usano Instagram solamente per sponsorizzare un prodotto

Ma questo, sembra essere solamente l’inizio di un lungo processo di “commercializzazione” dei Social Network.

Nuove funzionalità

Attraverso gli ultimi aggiornamenti, Instagram ha introdotto la sezione Shopping, assieme ai Tag prodotto per vendere i propri prodotti in maniera più semplice.

Attraverso queste funzionalità, è possibile trasformare Instagram in un vero e proprio shop, proprio come un sito web dedicato.

La nuova pubblicità consisterà principalmente di annunci posizionati alla fine del feed, sostituendo la famosa scritta “You’re All Caught Up” o “Hai finito i post”.

Pubblicità su Instagram

Come funzionano gli annunci

Instagram utilizza alcuni dati essenziali (comportamento, interessi e preferenze) per mostrare annunci sempre pertinenti ai propri utenti.

Questo è molto simile al metodo con cui l’algoritmo di Instagram organizza i post e le storie da visualizzare.

La quantità di annunci visualizzata è già abbastanza alta, e non varia da utente ad utente. In alcuni casi, infatti, vengono mostrati gli stessi annunci decine di volte, dato che non ve ne sono di nuovi.

Con l’inserimento di nuovi strumenti per la pubblicità, il numero totali di annunci comincerà a variare da utente ad utente – in base alla loro attività e al tipo di acquisti effettuati da Instagram.

Inizialmente queste nuove funzionalità saranno disponibili a pochi inserzionisti che trattano principalmente di prodotti fisici (make-up, prodotti per la casa, gadget), e verrà successivamente ampliata a tutti i brand presenti su Instagram.

Al momento non è chiaro se per utilizzare questi nuovi strumenti saranno necessari dei requisiti particolari, ma è molto probabile che entro il 2022 diventi il nuovo standard per gli annunci pubblicitari.

Pubblicità nei Reels

Pubblicità su Instagram

Su TikTok sono presenti già da diversi anni – pubblicità all’avvio dell’app, tra un video e l’altro – ed in alcuni casi anche sotto forma di banner.

Questi annunci hanno reso TikTok una piattaforma capaci di fatturare decine di miliardi di euro. E ovviamente Instagram ha seguito “a ruota“.

La crescita dei Reels – che a distanza di meno di un anno dalla loro introduzione ha permesso al Social di generare profitti da capogiro – ha portato a questa decisione.

Infatti, sembra anche anche in Italia siano stati introdotti gli annunci pubblicitari durante la visione dei Reels – o prima di guardarne uno.

Non è ancora chiaro come Instagram deciderà di “incitare” gli utenti a creare nuovi Reels – dato che al momento non esiste un programma di partnership e non è possibile guadagnare con essi.

Nonostante ciò, postare Reels rimane uno dei metodi migliori per crescere su Instagram – ed è il metodo di comunicazione preferito dai Creator.

In conclusione

Sembra che la pubblicità su Instagram stia diventando sempre più “invasiva” e costante, e che i prossimi aggiornamento saranno mirati ad aumentare la “monetizzazione” del Social.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.