Guide e news a portata di mano

Account pubblicitario bloccato su Facebook? – Cosa fare

Se sei arrivato a questo articolo, probabilmente il tuo Account pubblicitario su Facebook è stato bloccato e non sai cosa fare.

Ti spiegherò esattamente qual è la procedura da seguire per riottenere la funzione di creazione annunci, e quali sono i possibili rischi.

Ma prima andiamo ad analizzare quali possono essere le cause di questo blocco, e come prevenirlo.

Perché il mio account pubblicitario è stato bloccato?

Account pubblicitario bloccato

Se fino ad ora hai utilizzato un profilo per gestire le tue pagine (o quelle dei tuoi clienti) e Facebook ha deciso di bloccarlo all’improvviso, le cause possibili sono:

  • Attività sospette/dannose legate al tuo profilo, alle pagine che gestisci o alle inserzioni che hai creato.
  • Facebook ha rilevato accessi anomali sul tuo profilo ed ha deciso di bloccarlo in maniera preventiva.
  • Il sistema ha notato delle attività particolari effettuate da quel profilo, ed ha deciso di flaggarlo (segnalarlo) come profilo bot o falso.
  • Stai usando più profili pubblicitari.
  • Utilizzi un profilo falso.
  • Hai utilizzato strumenti non ufficialmente approvati (bot, servizi di compra/vendita like, ecc).

Facebook pone molta attenzione all’aspetto “pubblicità”, e trattandosi del core del proprio business – decide di bloccare tutti i profili che potrebbero danneggiare l’azienda, o gli utenti.

Purtroppo, però, una volta ricevuto l’avviso di sospensione – non sarà possibile conoscerne il motivo.

Come faccio a sapere se sono stato bloccato?

Account pubblicitario bloccato

Il blocco del profilo pubblicitario è irrevocabile e definitivo – questo significa che se Facebook decide che non sei più adatto ad usare gli strumenti pubblicitari, dovrai fartene una ragione e creare un nuovo profilo.

Nonostante tutti i risultati ottenuti ed i soldi spesi – non c’è modo di ritornare indietro.

Esiste, però, un periodo di validazione prima del blocco totale – che permette a chi è “in regola” di non perdere i risultati del proprio lavoro.

Solitamente il blocco è visibile dalla pagina di Business Suite e viene specificato se è di tipo permanente, o se si ha un periodo di 30 giorni per confermare la propria identità.

Come togliere il blocco

Quando scegliamo di confermare la nostra identità con Facebook, ci verranno dati 30 giorni di tempo per effettuare una procedura di verifica.

Nella maggior parte dei casi, Facebook chiederà di confermare la propria identità inviando una foto (in formato JPG,PNG o PDF) di un proprio documento di identità e confermando la propria mail.

Questo processo di verifica potrebbe richiedere diversi giorni, e dovrai controllare manualmente se il tuo documento è stato accettato o no.

Cosa fare se non si riesce a confermare la propria identità

A differenza dei vari contenuti presenti su Facebook, il tuo documento di identità viene analizzato manualmente da un addetto al centro di supporto Facebook.

Ciò significa che verrà visto da una persona reale che, sicuramente è in grado di distinguere un documento falso da uno vero.

In questo modo non potrai “ingannare” Facebook usando dei documenti modificati o delle firme false, e che come in ogni lavoro “manuale“, ci potrebbero essere degli errori nella valutazione dei documenti.

Come evitare di essere bloccati

Facebook ed Instagram utilizzano dei sistemi automatici (software, algoritmi) per effettuare controlli sugli utenti della propria piattaforma.

Ciò significa che in alcuni casi, il sistema può fare una “falsa segnalazione” e bloccare anche profili reali – perché non è possibile capire il contesto della situazione.

Inoltre, se i nostri annunci pubblicitari ricevono troppe segnalazioni, Facebook prenderà dei provvedimenti nei nostri confronti.

Il nostro consiglio per evitare di essere bloccati è di conoscere (e seguire) tutte le Normative Pubblicitarie per le aziende per evitare qualsiasi tipo di problema.

Un account in regola, che fa guadagnare Facebook e che non viola le regole sarà sempre ben voluto dalla piattaforma. I trasgressori, invece, non avranno altra alternativa se non creare un nuovo account e ricominciare da zero.

In conclusione

Se l’articolo ti è piaciuto, e vuoi saperne di più sul mondo dei Social Network, ti consigliamo di leggere le nostre guide:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.