Guide e news a portata di mano

Come scegliere il corriere per il tuo e-commerce

Se hai un e-commerce sai benissimo che offrire una perfetta esperienza d’acquisto è fondamentale per aumentare le conversioni e per lasciare sempre più felice il tuo cliente. Ti occupi dunque di fare delle meravigliose foto prodotto, di invogliare l’acquisto con una campagna di e-mail marketing e di rendere sempre più accattivante il negozio. Tutti questi aspetti sono sempre sotto controllo ma c’è un aspetto fondamentale che non riuscirai mai a gestire: il corriere.

Dal momento in cui il tuo cliente ti ha pagato e tu hai effettuato la spedizione passa tutto nelle mani dello spedizioniere che provvederà ad effettuare la consegna nei tempi previsti (si spera).

All’interno di questo articolo vedrai come scegliere il corriere per il tuo e-commerce!

Per esperienza personale voglio dirti che nel campo delle spedizioni il prezzo non è l’unica cosa che dovresti considerare.

 Prima di scegliere il corriere per il tuo e-commerce è meglio firmare il contratto devi considerare anche i seguenti aspetti:

  • Spedizioni all’estero;
  • Possibilità di tracciare il collo in tempo reale;
  • Assicurazione;
  • Assistenza al cliente;

Spedizioni all’estero

Se la tua azienda effettua già spedizioni verso altri paesi allora questo aspetto è fondamentale. Se hai siglato un contratto con un vettore che nell’ordinario non effettua spedizioni verso l’estero allora presta molta attenzione ai prezzi.

Il mio consiglio è quello di verificare questo aspetto ancora prima di firmare il contratto.

Ci sono vettori che offrono servizi ad hoc, che integrano la loro piattaforma al tuo e-commerce e offrono un servizio di qualità per le spedizioni all’estero.

Come ti ho anticipato all’inizio dell’articolo, non devi considerare soltanto il prezzo perché hai bisogno di avere un partner logistico esperto in procedimenti doganali per evitare ritardi nelle consegne o sanzioni.

Possibilità di tracciare il collo in tempo reale

All’interno di questo paragrafo voglio parlarti per esperienza personale.

Ho gestito le spedizioni per un’azienda per diversi anni e fidati che questo aspetto non devi assolutamente trascurarlo. Il tuo cliente deve avere il tracking in tempo reale, deve sapere dove si trova il suo collo altrimenti prenderà il suo smartphone e ti invierà una mail (a cui dovrai assolutamente rispondere), poi ti chiamerà (e anche lì dovrai rispondere) e ti lascerà una bella recensione negativa lamentandosi della spedizione che non dipende da te.

Se il cliente sa esattamente a che punto è la sua spedizione eviterà di fare tutto ciò e ti farà risparmiare molto tempo.

Assicurazione

Anche qui devo parlarti per esperienza personale.
All’interno dell’azienda per cui gestivo le spedizioni è successo che il vettore stava trasportando dei colli con all’interno della merce parecchio costosa. Il collo è stato smarrito ed è iniziato il calvario. Il cliente chiama ogni giorno per avere novità, i colleghi che stavano impazzendo cercando di ottenere un risarcimento dei danni, il cliente che continua a chiamare, e alla fine dei giochi la merce è stata rimborsata (dopo mesi di attesa ed una causa vinta) perché avevamo assicurato il collo.

Morale della favola: se hai materiali di alto valore economico, devi assicurarlo per l’intero valore altrimenti il vettore rimborserà €1,00 per ogni kg dichiarato.

Assistenza al cliente

Oltre ad un’ottima esperienza di consegna, il vettore dovrà saper gestire il cliente perché quando un collo è messo “in consegna” per la giornata odierna ma alle 18:00 il vettore non ha ancora effettuato la consegna il cliente proverà a contattarlo e se verrà trattato bene questo sarà un punto a tuo favore.

Lo so che la tua azienda non c’entra nulla ma il cliente preferirà andare da un tuo concorrente perché magari preferisce la consegna con un altro vettore.

Prova ad offrire, durante il processo di checkout, una scelta del vettore. In questo modo il cliente che avrà scelto la sua preferenza (perché un vettore consegna spesso a casa sua e quindi ormai si conoscono) e tu non avrai più problemi.

Leggi anche: Strategia SEO per vendere in tempi di COVID.

Leggi l’articolo per scoprire cosa abbiamo imparato dalla pandemia e come è possibile sfruttare al meglio la SEO per vendere di più.

Prezzo

Sì, il prezzo non è fondamentale ma ovviamente a nessun imprenditore piace regalare soldi in giro.

Una volta testato il servizio di ogni singolo vettore, scegli quelli che hanno soddisfatto di più le tue esigenze e contatta un commerciale. Parla con lui di tutte le tue esigenze, del numero di spedizioni mensili che esegui e del peso medio dei tuoi colli. Saprà sicuramente fornirti un prezziario per la fascia di peso volume delle tue spedizioni.

Il mio consiglio è quello che stringere una partnership con diversi vettori e nel corso del tempo saprai quale vettore utilizzare in relazione ai colli e alla zona di spedizione per risparmiare.

Fai massima attenzione al contratto che ti propongono e anche alla percentuale del supplemento carburante.

Scegliere il corriere per il tuo e-commerce non è facile in quanto devi tenere in considerazione moltissimi aspetti ma voglio incoraggiarti. Inizia da qualcuno e nel frattempo cerca delle soluzioni alternative. Testa tutti i loro servizi e cerca di metterti in contatto con i commerciali di ogni vettore per chiedere loro tutti i dubbi che hai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.