Guide e news a portata di mano

Guida Youtube Shorts – come creare i video brevi

In questa guida ti spiegherò come creare gli Shorts su YouTube, ovvero i video brevi che da qualche mese hanno conquistato la piattaforma.



Dopo una fase di beta-testing della funzionalità, YouTube ha ufficialmente reso pubblica la funzione a tutti i creator, che da oggi possono creare video brevi (un po’ come su TikTok e Reels).

Cosa sono gli shorts?

Sicuramente saprete che Youtube ha sempre permesso agli utenti di caricare video di qualsiasi durata compresa tra 1 secondo e 12 ore (un tempo si poteva superare anche questo limite).

Da adesso, però, i video che non superano i 60 secondi potranno essere caricati direttamente come Shorts.

La nuova funzione potrebbe sembrare superflua, ma in realtà segue un piano di marketing molto preciso, con un singolo obiettivo fondamentale: accaparrarsi tutta l’utenza da mobile!

E perché dovrei caricare i miei video come Short?

La risposta è semplice: il fattore engagement!

Guida youtube shorts

I nuovi video shorts possono essere visualizzati solamente dall’apposita pagina, e quindi non vengono “mischiati” assieme ad altri milioni di video presenti sulla piattaforma.

Inoltre, come per ogni nuova funzionalità, la piattaforma “di turno” cerca di promuoverla il più possibile, dando la possibilità anche a creator più piccoli di farne parte.
Più visualizzazioni, più facilità nel raggiungere un pubblico ampio – sono questi gli elementi fondamentali che spingono i nuovi creator a produrre contenuti su una piattaforma piuttosto che su un’altra.

Adesso però parliamo degli aspetti tecnici degli Shorts – e del perché potrebbero aiutarti a crescere.

Quando si guarda uno Short, una volta finito un video ne partirà subito un altro, ed il video successivo sarà scelto direttamente da YouTube, e non dall’utente.


Questo permette non solo di dare spazio a più creator di farsi conoscere – ma anche di essere associati ad altrei Youtuber più famosi.
Per il sistema, infatti, guardare 10 video da 60 secondi di 10 youtuber diversi – è meglio che guardarne uno da 10 minuti di un solo canale.

E così facendo, anche se le nostre anteprime non sono in grado di attirare l’attenzione in maniera efficace, o se i nostri titoli non sono clickbait – potremo essere scelti dall’algoritmo per intrattenere più persone.

Guida Youtube Shorts – Quali sono i requisiti

Fortunatamente, YouTube non ha imposto dei limiti di iscritti o di tempo di iscrizione per poter pubblicare gli Shorts.

Attualmente gli unici requisiti sono:

  • Il video deve avere una durata inferiore a 60 secondi, con la possibilità di creare dei loop di video che non superano i 15 secondi totali.
  • Il video deve essere orientato in verticale. Se non lo è verrà tagliato e verranno inserite le bande nere sopra e sotto al contenuto. Sembra infatti che i migliori formati siano 9:16, 1:1 e 4:5.

Guida youtube shorts

E’ quindi possibile iniziare a caricare Shorts anche con un canale YouTube appena creato.

Ovviamente, più iscritti e like si avranno, e più visualizzazioni si potranno fare.

Esistono anche altri parametri da prendere in considerazione per ottenere più visualizzazioni, ma di questo ne discuteremo nel nostro prossimo articolo. Rimani aggiornato, perché nel frattempo potrebbe essere già uscito.

Come pubblicare uno Short su YouTube

Se hai finito di creare il tuo video, sappi che al momento non è possibile pubblicare Short dal computer.
L’unico modo per accedere a questa funzione è di creare il video direttamente dal tuo smartphone, oppure di passare i file da un dispositivo all’altro.

Per pubblicarlo dovrai solamente aprire l’app di YouTube e premere sul tasto centrale “+”.
Da qui potrai selezionare la voce “Crea uno short

Se non hai mai usato quest’opzione è probabile che il sistema ti chieda di accedere ai permessi della fotocamera e del microfono. Questi permessi servono principalmente nel caso in cui tu voglia registrare lo Short direttamente dal tuo smartphone.

Come cambiare le impostazioni dello Short

Una volta arrivato nella sezione di registrazione, ti ritroverai un’interfaccia simile a questa:

Guida youtube shorts

Da qui potrai cambiare la durata del video premendo sul numero 15 (che può arrivare fino a 60), potrai applicare dei filtri al tuo video, ed infine potrai registrare un video con delle pause direttamente dalla piattaforma.

Una volta finito di registrare il tuo video, potrai inserire del testo, della musica (dalla libreria di YouTube) e modificare il video tramite la timeline.

Infine, potrai inserire il titolo e selezionare le impostazioni del tuo video per il pubblico.

In conclusione

Se questa guida di YouTube Shorts ti è piaciuta, ti invitiamo a dare un’occhiata anche al nostro nuovo articolo: 7 idee di video Shorts per YouTube!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.