Facebook Novità per i Gruppi – Cosa cambia da oggi

Facebook novità per i gruppi

Dal 17 Novembre 2021 Facebook introdurrà alcune importanti novità per i Gruppi della piattaforma.

E’ da molto tempo che i Gruppi non ricevono “attenzione” dal team di Facebook, nonostante siano una delle funzionalità più utili, che permette agli utenti di poter condividere storie con persone che non rientrano nella lista dei propri amici, oppure di scambiare link, consigli e informazioni.

Questo aggiornamento fa parte di un piano ideato da Meta (ex Facebook Inc.) per trasformare il social in un posto più sicuro, e per eliminare la presenza dei bot – uno dei problemi più “discussi” del momento.

Chi usa i gruppi nel 2021?

Sebbene l’aggiornamento dei gruppi di Facebook possa non interessarvi personalmente, si tratta di un’ottima occasione per crearne uno!

Sembra infatti che molti “vecchi utenti” che ormai non usano più la piattaforma per condividere foto con parenti ed amici, tengano attivi il proprio profilo solamente per le informazioni utili reperibili nei Gruppi.

Inoltre, moltissime pagine e community presenti su Instagram creano dei gruppi (come nel caso dei gruppi Telegram o dei Subreddit) per condividere contenuti di natura diversa, o per permette anche agli utenti di partecipare a varie discussioni.
Basti pensare a community molto grandi come quelle delle pagine di meme, che riescono a raggiungere centinaia di migliaia di utenti.

Un altro aspetto da prendere in considerazione è la diffusione a livello globale del social.
Se per i giovani in Italia Facebook è già una realtà passata, in alcuni paesi la piattaforma è in continua crescita.


Lo stesso fenomeno si registra tra la popolazione più “anziana“, che con la diffusione degli smartphone, ha iniziato ad usare i Social in maniera sempre più frequente.

Quindi se il tuo obiettivo è raggiungere un grosso pubblico – potresti iniziare a considerare di usare i Gruppi di Facebook!

Cosa cambia da oggi?

Facebook inizierà ad offrire strumenti di moderazione più avanzati che permetteranno a chi gestisce i gruppi di mantenere l’ambiente più adatto a tutti quanti.

L’obiettivo è proprio di mantenere un clima più amichevole, diminuendo i rischi per la community legati a:

  • Truffe
  • Profili falsi
  • Contenuti non adatti al pubblico
  • Bullismo

Moltissimi gruppi Facebook vengono presi di mira da bot e malintenzionati che non fanno altro che spammare link maligni e contattare le persone in privato.

Questa situazione potrebbe essere evitata se i moderatori dei gruppi facessero più attenzione a chi entra nei gruppi ed a ciò che viene postato – ma la verità è che spesso nessuno ha tempo per farlo.

Esistono infatti gruppi da migliaia di membri, che non hanno nessun moderatore in grado di gestire il flusso di persone e di post.

La risposta di Facebook

Proprio per rimediare a queste situazioni pericolose, o comunque per diminuire il rischio di “far scappare” gli utenti, Facebook introdurrà delle nuove regole per la gestione dei gruppi.

Il primo cambiamento coinvolge le richieste di iscrizione: i nuovi membri potranno iscriversi ai gruppi abilitati senza dover ricevere l’approvazione dell’amministratore.


Questo permetterà di rendere più efficiente la gestione degli utenti, che potranno accedere ai contenuti dei post, senza però avere la possibilità di interagire.

Questa misura sembrerebbe essere stata introdotta proprio per combattere lo spam presente nei gruppi, dando spazio solamente agli utenti reali che hanno contenuti/richieste inerenti al tema del gruppo.

Sistemi di amministrazione automatici

Un altro grosso cambiamento sarà l’introduzione di un sistema automatizzato che potrà bloccare gli utenti silenziandoli per 24 ore.

Come nel caso in cui si postino foto o video che violano le regole della community di Facebook, un sistema sarà in grado di rilevare comportamenti anomali e di prendere provvedimenti in maniera autonoma.

Un utente silenziato non potrà più postare contenuti, commentare o interagire con altri utenti all’interno del gruppo.


Questo permetterà agli amministratori di avere più potere decisionale, e di riuscire a gestire un numero di persone più elevato.

In conclusione

Le novità per i gruppi di Facebook potrebbero rinnovare l’interesse per questi ultimi – e possibilmente creare nuove opportunità di guadagno.

Voi cosa ne pensate? E’ il momento di spostare il focus su Facebook, oppure è meglio rimanere sulle altre piattaforme?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.