Guide e news a portata di mano

Come guadagnare con le pubblicità

Come guadagnare con le pubblicità

Molte persone che intraprendono un percorso lavorativo online, cercano informazioni su come come guadagnare con le pubblicità, senza però trovare molto a riguardo..

La crescita dello shopping online e dell’utilizzo dei Social hanno portato grossi cambiamenti al modo in cui vengono percepite le pubblicità sul web.

La pubblicità è parte della vita di tutti i giorni: la vediamo in TV, sui volantini, sui manifesti pubblicitari alla fermata del Bus.. e su quasi tutti i siti web che visitiamo.

Ciò che spinge molte persone a creare un blog, oppure ad aprire un proprio canale Youtube, è proprio la possibilità di iniziare a guadagnare da subito con le pubblicità!

Come guadagnare con le pubblicità

Esistono tantissimi modi per guadagnare con le pubblicità. Di seguito elencheremo quelli più efficaci ed utilizzati, e anche alcuni che dovresti assolutamente evitare!

Banner sul proprio sito

Inserire un banner pubblicitario sul tuo sito web, è uno dei metodi di guadagno “passivo” che viene più osannato sul web.

Si tratta semplicemente di formulare un contratto con un provider (un fornitore di pubblicità) come Google Adsense, Amazon Shopping Ads, ecc… per inserire delle pubblicità che possono essere visualizzate e cliccate.

Una volta inseriti i banner sul sito (occhio a non usarne troppi!), potrete guadagnare in base a vari parametri:

  • Quante visite ottiene quel banner
  • Quanti click vengono effettuati sulla pubblicità
  • Durata del banner

Questo metodo è molto semplice ed è particolarmente efficace per i blog che riescono ad ottenere un buon numero di visite mensili.

Pubblicità Youtube

Come guadagnare con le pubblicità

Youtube è un Social Network della famiglia Google, e in quanto tale sfrutta il servizio Adsense per la pubblicità.

Per poter inserire le pubblicità sotto ai tuoi video, dovrai prima diventare partner di Youtube.

Nel nostro articolo dedicato ai metodi per guadagnare con Youtube, potrai trovare tutte le informazioni necessarie per ottenere la partnership, ed iniziare a monetizzare il tuo canale!

Il vantaggio di Youtube rispetto ai blog, è che alcuni canali riescono a ottenere guadagni molto alti grazie al fattore “viralità“.

Basti pensare che ad oggi, l’algoritmo di Youtube permette anche a canali nuovi (creati da pochi giorni) di ottenere milioni di visualizzazioni grazie al sistema dei video raccomandati.

Requisiti per iniziare a guadagnare bene

Nel mondo dei business online, la qualità è sempre meglio della qualità.

Avere 100 seguaci che comprano il tuo prodotto, è meglio che avere 1 milione di follower disinteressati.

Con i banner pubblicitari, però, non è sempre cosi..

La “qualità” del cliente può fare la differenza tra la semplice visualizzazione ed il click sull’annuncio, e questo influisce in maniera marginale nei guadagni totali.

Ciò significa che il traffico sul tuo sito web sarà sempre la cosa più importante per guadagnare bene, e riuscire a coprire le spese.

A proposito di spese, vi invitiamo ad informarvi sulle regolamentazioni fiscali dei banner pubblicitari.

Qualità dei contenuti

Come guadagnare con le pubblicità

Per riuscire ad ottenere tante visite sul tuo sito web, avrai bisogno di concentrarti su un tipo di contenuto specifico, e riuscire ad “acchiappare” i click dei lettori.

Nel mondo dei blog, l’interesse viene catturato da titoli interessanti, e viene mantenuto grazie a contenuti di qualità che fanno ritornare gli utenti ogni giorno!

Per riuscire a mantenere alto l’interesse, dovrai:

  • Avere una passione per ciò di cui parli
  • Saper comunicare efficacemente, e soprattutto saper “vendere” (anche la semplice informazione)
  • Capacità di gestire un sito web
  • Conoscenze sulla SEO e SEM

Crea il sito giusto

Alcuni tipi di siti riescono ad ottenere un rendimento migliore di altri, e anche Google ha stilato una classifica dei modelli ideali di sito.

Al primo posto, vi sono i Blog ed i siti di notizie – capaci di attirare click e di far ritornare gli utenti per contenuti sempre nuovi ed interessanti.

Tra gli ultimi posti, invece, vi sono i siti che non offrono alcun motivo per ritornare una seconda volta, e che hanno:

  • Recensioni negative
  • Troppa pubblicità
  • Bassa qualità del sito (sia in termini di performance che di grafica)

Certo, aprire un sito web veloce e di qualità non è da tutti! Ma esistono anche delle alternative gratis disponibili a chi vuole iniziare il proprio percorso.

Quanti visitatori mi servono?

Come guadagnare con le pubblicità

Non esiste un numero specifico di visualizzazioni di un banner per arrivare 1, 100 o 10.000 euro di guadagno.

Esistono tantissimi fattori che condizionano il potenziale guadagno:

  • Tipo di pubblicità
  • Prezzi base del provider
  • Posizione geografica (sia tua che dei visitatori)
  • Numero di Click sui banner
  • Numero totale di banner sulla pagina
  • Rimbalzi istantanei (se una persona fa avanti e indietro su una pagina, le sue visualizzazioni non saranno contate più di una volta)

Sembrera quindi che arrivare ad una formula unica sia impossibile, e che due persone diverse possano avere guadagni totalmente differenti per lo stesso tipo di pubblicità!

Cosa non fare con i banner

Molto spesso su Internet si possono vedere siti web totalmente cosparsi di annunci, con video che partono da soli e pubblicità che appaiono dal nulla.

Questo è molto fastidioso per qualsiasi utente, e alle volte può diventare pericoloso, a causa di annunci che portano a siti web maligni, o che vi fanno eseguire azioni indesiderate (installare app, accettare notifiche, ecc)

Sebbene sia logico che più pubblicità = più soldi, questo è vero solamente quando i vostri visitatori navigano sul sito per la prima volta.. perché probabilmente non lo faranno di nuovo.

Oltre a crearvi una brutta reputazione, e quindi rischiare di essere “evitati” da tutti, Google potrebbe scegliere di non indicizzare le pagine del vostro sito web.

Altri tipi di pubblicità

I banner pubblicitari sono un metodo di guadagno passivo ed autogestito, ma esistono tantissimi altri modi per lavorare attraverso le pubblicità.

Di seguito ne elencheremo alcuni immediati e molto semplici!

Articoli e post sponsorizzati

Se avete un blog o una pagina social molto seguita, alcuni brand potrebbero decidere di sfruttare la vostra visibilità e proporvi un accordo per una sponsorizzazione.

Su Instagram, ad esempio, moltissime pagine arrivano a guadagnare migliaia di dollari solamente con post o storie promozionali, della durata di 12/24 ore.

In questo modo, oltre a non legarvi “permanentemente” al brand o prodotto sponsorizzato, non creerete molto disturbo ai vostri follower (occhio alla parola “molto”).

Fate sempre attenzione al numero di sponsorizzazioni che producete ogni mese! Se si tratta di post, è consigliato non superare le due inserzioni a settimana. Per le storie, invece, potreste arrivare anche a 4-5 alla settimana.

Esistono anche degli strumenti ufficiali come Brand Collabs Manager che permettono a Creator e aziende di collaborare in maniera più semplice e veloce!

Influencer Marketing

Guide Instagram

Come abbiamo già detto nel nostro articolo dedicato, l’influencer marketing è uno dei migliori metodi per guadagnare online.

L’idea stessa dietro all’influencer marketing, è quella di “influenzare” le persone associando la propria figura ad un brand di cui vogliamo rappresentare i valori.

Anche in questo caso, in base al tipo di social, si possono creare post o video per sponsorizzare un marchio o un prodotto in particolare.

A differenza dei post sponsorizzati, si possono instaurare rapporti di lavoro molto più lunghi, e non sempre bisogna creare contenuti specifici.

Alcuni consigli

I guadagni delle pubblicità sono totalmente diversi da quelli di un lavoro stabile.

Non ci sono giorni di paga specifici, le cifre cambiano sempre.. e a volte si può andare anche in negativo.

Il tuo blog non durerà per sempre, e sicuramente non riuscirai nemmeno a fare 10.000 visite già dal tuo primo giorno.

Per questo motivo dovrai sempre avere un piano B che ti permetta di sostenere le spese del sito (e quelle personali) senza dover chiudere.

Offrire servizi, vendere prodotti direttamente dal portale – o semplicemente fare coaching su argomenti specifici. Qualsiasi siano le tue qualità, mettile in vendita!

In conclusione

In questo articolo abbiamo parlato di come guadagnare con le pubblicità! Ma se volete lavorare online con le pubblicità, probabilmente avrete bisogno di formarvi anche in campo Social!

Ti invitiamo quindi a leggere anche i nostri articoli dedicati a come guadagnare su Tiktok e su Instagram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un commento su “Come guadagnare con le pubblicità”